Storia

 

Club Rotary Fiesole: le nostre annate

 

 

Il R.C. Fiesole fu fondato nel 1990

Il 1° luglio del 1990, Claudio Giambastiani fu nominato 1° presidente del R.C. Fiesole, carica che mantenne anche per il successivo anno rotariano. 

Il R.C. Fiesole prese ufficialmente vita il 
30 ottobre 1990 alla presenza dei 37 soci fondatori. 

Nel primo anno di vita l'attività del Club non fu volta alla realizzazione di obiettivi ambiziosi ma la perseguimento di un unico ma fondamentale obiettivo, promuovere tra i soci una maggiore conoscenza e. soprattutto, sviluppare saldi e duraturi vincoli di amicizia, puntando tutto sull'Azione Interna ed in particolare sull'assiduità e sull'affiatamento. 

I risultati furono molto positivi e la percentuale di presenza non fu mai inferiore al 65%, ma principalmente si instaurò tra i soci un duraturo clima di amicizia. 

Il proficuo lavoro svolto nel primo anno costituì la base perché il Club potesse, nel suo secondo anno di vita, indirizzare efficacemente la sua attività verso l'esterno, aprendosi al sociale. 

"La realtà socioeconomica dell'area metropolitana fiorentina. Problemi e soluzioni" fu il tema su cui furono centrate le riunioni dell'anno rotariano 1991-92. 

Nel corso dell'anno furono anche raccolti fondi di oltre $ 3.000 a favore della Rotary Foundation e furono fatti interventi diretti a salvaguardare il patrimonio artistico fiesolano, come il restauro della tavola lignea della "Madonna del Soccorso", importante opera del XII secolo, un tempo esposta al Museo Bandini, ricollocata nel 1995, dopo l'esecuzione del restauro, nella cattedrale di Fiesole. 

La presidenza del conte Luigi Guelfi Camaiani (1992-93) fu centrata sullo sviluppo del tema "L'Europa Unita", con la partecipazione di importanti relatori che affrontarono i problemi europei e con la collaborazione dell'Istituto Universitario Europeo di San Domenico. 

L'anno 1993-94 vive nel ricordo di un grande Presidente: il Dr. Salvatore Buono, che sfortunatamente non è più fra di noi. Per rappresentare ciò che Salvatore Buono è stato per il Club riportiamo ciò che il R.C. Firenze Ovest ha scritto nella pubblicazione celebrativa del suo decennale ".. tra i soci del Fiesole ce n'era uno che non poteva passare inosservato: Salvatore Buono nonostante l'età aveva una folta capigliatura bianca, fumava come un turco e beveva incredibili quantità di caffè. Dalla sua espressione trasudava tutto ciò che aveva dentro: genialità, cultura, bontà, il tutto unito ad una naturale napoletanità". 

Con la presidenza di Raffaello Boni (1994-95) il R.C. Fiesole ha fatto il suo primo gemellaggio. Alla fine di una lunga selezione venne fuori l'indicazione per il R. C. Bartholdi di Colmar. La cerimonia di gemellaggio fu celebrata il 25 giugno a Colmar, nel cortile del Museo Batholdi, alla presenza di numerose ed importanti autorità civili e rotariane. 

"Fiesole nella sua realtà culturale e sociale" fu il tema della presidenza del Prof. Giorgio Cotrozzi (1995-96), che ha visto, fra l'altro, la realizzazione di 5.000 copie della "Guida della Cattedrale di San Romolo", con la traduzione in cinque lingue, il conferimento del Premio "Mino da Fiesole", la donazione di un automezzo per il trasporto delle persone anziane alla Misericordia di Fiesole. In campo sociale il Club ha rivolto la propria attenzione agli anziani fiesolani con iniziative articolate. 

"Aggiungere vita agli anni" è stato il premio con il quale il R.C. Fiesole è entrato nelle scuole del territorio e "Meglio prevenire che curare" è stata l'iniziativa condotta a termine con la collaborazione del Rotaract Fiesole e della Croce Azzurra di Compiobbi.

L'evento principale della presidenza del Prof. Luigi Padeletti (1996-97) fu l'organizzazione di una grande manifestazione per il trentennale del primo trapianto cardiaco. In collaborazione con il R.C. Firenze Ovest e il R.C. Firenze Est ebbe luogo in Palazzo Vecchio, prima e alla Certosa successivamente, un evento di straordinaria importanza e risonanza, cui partecipò anche il Prof. C. Barnard, che ribadì lo stretto legame fra il Rotary International e tutto ciò che contribuisce al progresso e al benessere dell'umanità. 

Durante la presidenza di Roberto Menci (1997-98) fu realizzato un viaggio a Colmar in Alsazia per visitare il gemellato R.C. Bartholdi e un concerto della cantante Amii Stewart a favore della "Campagna Polioplus" della Rotary Foundation. Il R.C. Fiesole entra a far parte del Gruppo Mediceo Dante Alighieri, comprendente i dodici club dell'area fiorentina. 

Realizzare un annata il cui filo conduttore fosse quello della promozione culturale in varie discipline artistiche, favorendo in modo particolare i giovani artisti e l'impegno verso i giovani fu l'obiettivo di Massimo Pierattelli, presidente per l'anno rotariano1998-99. L'azione internazionale ha avuto il suo momento più importante nel mese di marzo del 1999 in occasione del gemellaggio con il prestigioso e antichissimo Rotary Club di Edimburgo. Una delegazione di nostri soci si è recata ad Edimburgo dal 26 al 29 marzo per testimoniare lo spirito di amicizia che caratterizza questo tipo di incontri. Nella Playfair Library Hall dell'antica Università di Edimburgo è stato ufficialmente sancito il gemellaggio tra i due Club. 

Fabio Dell'Aiuto è stato presidente per l'anno rotariano 1999-2000. Da ricordare l'avvio delle opere di restauro agli Uffizi della pala di Gentile da Fabriano, in collaborazione con il R.C. di Fabriano, la celebrazione del Giubileo 2000 con un pellegrinaggio a Roma e l'Interclub con i soci del club gemellato di Edimburgo al Museo degli Argenti. In tale occasione è stato presentato l'antico versatoio (Nautilus) restaurato per conto del nostro Club. 

Roberto Ponchietti è stato Presidente per l'annata rotariana 2000 – 2001

Il 30 Ottobre 2000 il Club ha compiuto dieci anni di vita e questa occasione è stata celebrata con una Cena di gala cui hanno partecipato Autorità rotariane e numerosi amici dei Rotary Club dell'Area Fiorentina. Particolarmente significativa è stata la partecipazione del Club gemellato Colmar Barholdi: sono intervenuti 18 Soci con familiari guidati dal Presidente Avv. Bergmann. Per sottolineare questa ricorrenza è stata coniata una medaglia ricordo ed è stata realizzata una pubblicazione in cui è riassunta la storia e le iniziative del Club in questo primo decennio di attività . Proseguendo nell'impegno a favore della comunità del territorio di Fiesole, il Club ha provveduto a fornire la Scuola Materna "Beato Angelico" di nuovi mobili ed arredi per le aule. 

E' stata inoltre organizzata , insieme con il Lions Club di Fiesole, una serata conviviale con spettacolo teatrale per la raccolta di fondi da destinare ad attrezzature del Day Hospital Oncologico dell'Ospedale di Comunità di Camerata. Il Club ha dato la sua adesione e collaborazione al progetto multimediale dei Rotary Club dell'Area Fiorentina "100 Manager on line". 

Il Club ha partecipato all'iniziativa del Rotary Club Firenze "Azione umanitaria in Mozambico" per la realizzazione di un sistema informatico per le attività didattiche ed il collegamento in video conferenza delle Seconda Facoltà di Medicina del Mozambico, nell'ambito di un intervento di "Matching Grant" della Rotary Foundation. 

I Soci hanno inoltre finanziato la costruzione di dieci pozzi di cui due dotati di impianto di potabilizzazione in un villaggio della Diocesi di Koupela nel Burkina Faso dove operano volontari della Diocesi di Fiesole. 

Tra le attività culturali di particolare rilievo è stata la riunione Inteclub con i Rotary dell'Area Fiorentina, che si è tenuta presso la Scuola di Guerra Aerea, e che ha avuto come relatore il prof. Antonino Zichichi che ha svolto un'avvincente relazione dal titolo "L'irresistibile fascino del tempo". 

Durante questa annata sono stati ammessi otto nuovi Soci portando l'organico del Club a 60 membri. 

Francesco Tonelli è stato il presidente per l'anno 2001-2002. Primo scopo della sua presidenza è stato quello di operare sul territorio e sulla realtà locale. Fiesole è un territorio ideale fatto di una popolazione residenziale che avverte pienamente la fortuna di abitare in questa zona privilegiata, ma che proprio per questo necessita di aiuto soprattutto nel tutelare il grande patrimonio artistico, storico, culturale ed ambientale che le appartiene. 

Durante la sua Presidenza, Francesco Tonelli ha, inoltre, avuto il gradito compito di ereditare e concludere una bella impresa nata in collaborazione con il Rotary Club di Fabriano. Tale collaborazione continuerà con altre attività sia nel campo del ripristino di opere d'arte, sia su aspetti sociali che riguardino ad esempio la salute dei cittadini. E sempre in tema di Sanità e di aiuti concreti è partita un'iniziativa importante. Unitamente al del Rotary Club di Sorrento è stata avviata una raccolta di fondi per la costruzione di un padiglione ospedaliero nel Camerun, da intitolare alla memoria di Salvatore Buono. Infine l'annata rotariana di Francesco Tonelli è stata imperniata su un tema: "La donna tra tradizione e rinnovamento" con incontri mensili con personalità del mondo professionale, politico e universitario per dibattere i problemi dell'universo femminile. 

Il 25 Giugno 2002 è avvenuto, nel corso di una riunione conviviale a Villa Viviani, il passaggio della campana da parte del Professor Francesco Tonelli all'avvocato Andrea Salvetti che ha assunto la carica di Presidente per l'annata rotariana 2002-2003

Nel corso della presentazione del proprio programma è stato subito fatto riferimento alla volontà da parte del nuovo Consiglio di dare un segno di continuità allo spirito e alle iniziative rotariane che fin dalla nascita del Club hanno contraddistinto i vari Consigli. 

Si è fatto anche riferimento alla volontà di adeguarsi alle disposizioni rotariane internazionali di incremento del Club e di apertura dello stesso anche alle Signore. 

Del resto già il precedente Consiglio aveva contraddistinto la propria annata sulla base di un "Programma donne" e addirittura aveva nominato socio onorario la Dottoressa Anna Marchi Mazzini. 

In questa annata sono state svolte varie iniziative anche in collaborazione con altre associazioni, quali Lions Club, Inner Wheel, Il Fornello di Rivalta e Tennis Club di Firenze, tutte a scopo esclusivamente benefico, conseguendo, anche con l'aiuto di sponsor, risultati estremamente apprezzabili e riconosciuti anche dalla stampa locale.

Con il 1° Luglio 2003 l'Avvocato Andrea Salvetti, alla presenza del proprio Consiglio, in una riunione conviviale a "Villa Le Fonti" ha effettuato il passaggio della campana al Dottore Stefano Cappelli, che ricoprirà la carica di Presidente per l'annata 2003-2004

Il 29 Giugno 2004, nella nuova sede del Club a "Villa Montalto", Stefano Cappelli ha passato il testimone a Raoul Saggini che presiede il Club nell'anno 2004-2005, anno del centenario del Rotary. 

Martedì 5 Luglio 2005 a "Villa Montalto" Arrigo Rispoli succede a Raoul Saggini quale Presidente del Club per l'anno 2005-2006, anno nel quale si ricorda il 15° anniversario del Club e viene inaugurato a Fiesole un Piazzale intitolato al fondatore del Rotary "Paul Harris". 

Il 6 Luglio 2006 Roberto Ariani riceve da Arrigo Rispoli il collare di Presidente per l'anno 2006-2007, scegliendo quale motto per l'annata "uniti nell'amicizia, uniti nel servizio". Nel corso dell'annata, improntata al consolidamento della famiglia rotariana, molti sono stati gli incontri e le manifestazioni caratterizzate dal tema proposto dal Presidente Internazionale William B. Boyd.
Eventi sia volti a coinvolgere tutti i membri della famiglia, quali, tra gli altri, la gara di "Dragon Boat", la settimana bianca al Sestriere e la gita alle terme di Porto Rose, sia intesi ad approfondirne le problematiche. Tra questi sono da ricordare gli interventi del Prefetto Achille Serra e del Vescovo Ausiliare di Firenze Mons. Claudio Maniago, che hanno segnato l'inizio e la conclusione dell'annata. A tale argomento è stata improntata anche la riflessione tenuta da padre Umberto Rufino in occasione del Santo Natale. 

A "Villa Montalto", sede del Club, il 3 Luglio 2007 Lorenzo Bosi succede a Roberto Ariani alla Presidenza del Club per l'anno rotariano 2007-2008.

 

2007 – 2008

Lorenzo Bosi è stato Presidente per l'annata rotariana 2007 – 2008. “l’amicizia è la pietra su cui si fonda la nostra Associazione e  la tolleranza  il suo cemento”  così esordiva il neo presidente Bosi Con l’aiuto della Fondazione Rotary il Club ha potuto dotare la Casa di Riposo per anziani di Gaiole in Chianti di tutti quegli strumenti medici e paramedici di cui era sprovvista .Ha partecipato alla realizzazione del Service indetto dai Club dell’Area Medicea, uniti al Rotary Club di Imperia, ha realizzato un importante service in un paese dell’Africa Nera. Dopo il passaggio della campana il Club si è cimentato nella tradizionale gara di canoe sull’Arno, in competizione con il R.C. Sesto Fiorentino-Calenzano, il Lions Club Masaccio ed il nostro Rotaract  Per finire l’anno la tradizionale  Festa degli Auguri; durante la quale una grande lotteria porterà nelle casse del Club una somma che ci permetterà di concludere il primo dei service in terra italiana.            In aprile il  Club partecipa al Verrazzano  Day  e  si impegna  nel restauro del monumento a George Washington alle Cascine. Il mese si conclude con la consegna del Premio Mino da Fiesole, attribuito al Prof. Franco Cardini, illustre storico medievalista.

2008 – 2009

Piero Caliterna presidente per l’annata 2008 – 2009 L’annata inzia con la tradizionale  sfida sulle acque dell’Arno sui Dragoni.  All’Accademia di Belle Arti di Firenze la mostra sui luoghi di Giovanni Fattori e poi “Caterina e Maria dei Medici” in Palazzo Strozzi ed il restauro della Madonna del Cardellino, in Palazzo Medici Riccardi. I service non debbono essere scordati:

– Pubblicazione cuoi dorati (Museo Bardini, con Rotary Area Medicea);

– Progetto PolioPlus (asta arte moderna Sasch Hall, con Rotary Area Medicea);

– Microcredito India (iniziativa della Signora Terrosi Vagnoli);

– Pubblicazione catalogo mostra Primo Conti;

– Pubblicazione Estate Fiesolana-Teatro Romano Fiesole (con Lions Fiesole);

– Fondazione Tommasello (Torneo di Burraco, con Inner Wheel Firenze Medicea);

– Università dell’Aquila per la ricostruzione post terremoto  Abruzzo (con Distretto 2070);

– Restauro tabernacolo Orsamichele (prima raccolta di fondi, con il Comitato Rotary per  Firenze Area Medicea.

L’annata si chiude con la classica Festa degli Auguri che si è svolta nella location allora più ambita: il Four Seasons di Firenze, appena inaugurato.

 

2009 - 2010

Il motto del presidente Mauro Piattoli per l’annata 2009 - 2010: “insieme per servire in amicizia”. “Insieme” abbiamo potuto raggiungere traguardi ambiziosi, “Servire” è il principio e lo scopo fondamentale del Rotary, “Amicizia” è il legame per una vera forza. Ecco un elenco tra i service più rilevanti realizzati durante l’annata.  Parte delle risorse per la realizzazione dei sottoelencati service  sono derivate da iniziative collettive quali lotterie, tornei di Burraco e di Golf, vendite di libri, non ultima, ma anzi la più redditizia e gradita la vendita ed il consumo di bottiglie di vino, fornite dai nostri soci produttori, personalizzate per ogni nuovo evento dell’annata.

– A.N.T. e F.I.A.D.D.A., con un progetto di fornitura di apparecchiature medicali per un importo di € 15.000,00;

– A.T.T., con un progetto di fornitura di materiale di supporto per medici ed infermieri per l’assistenza dei malati a domicilio: n. 25 borse per trasporto farmaci, n. 25 borse termiche per trasporto campioni ematici, n. 25 pulsiossimetri;

– Angeli della Città, con un progetto di fornitura di alimenti in scatola a lunga conservazione, fornitura di abbigliamento, scarpe, sacchi a pelo e coperte;

– Matching Grant Rotary Foundation a HUMURE (Rwuanda), con un progetto di fornitura di materiale medicale per l’allestimento di un reparto pediatrico in un ospedale di nuova costruzione;

– Florence Dragon Lady, con un progetto di aiuto economico per l’acquisto di una barca dimostrativa.

Il nostro impegno ci ha visti coinvolti anche nel consolidamento dell’immagine e della presenza del nostro Club sul territorio:

– Organizzazione della mostra sull’architetto americano Frank Lloyd Wright;

 

– Realizzazione di un bassorilievo in pietra fiesolana da posizionare nella Piazza del Comune di Fiesole.

 

2010/2011

Giovanni Brajon  presidente per l’annata 2010/2011. Come di consueto si inizia con la tradizionale sfida della Dragon Cup  tra i vari club rotariani sull’Arno e anche quest’anno un service a favore del gruppo delle Florence Dragon Lady. Il 30 di ottobre poi si è festeggiato una tappa importante,  i 20 anni della fondazione del club in una sede prestigiosa quale Villa La Petraia.

A seguire la festa degli Auguri e la manifestazione della Festa della Bandiera che si è svolta nel salone dei 500 a Firenze ed organizzata dai 13 club dell’area medicea. Quest’anno è stato organizzato un concorso per le scuole della provincia inerente il tema del “il Tricolore simbolo di pace nel mondo” e dove sono stati ricordati i caduti Italiani in tutte le operazioni dipeacekeeping”

La festa di Carnevale, come sempre partecipatissima, ha visto un buon successo per la raccolta di fondi che serviranno a finanziare le iniziative di “service” Come pure il Trofeo Mediolanum Private Banking che si è svolto presso il Golf dell’Ugolino e anch’esso mirato alla raccolta di fondi per futuri service. Il Premio S.Giuseppe Artigiano è un premio istituito dal nostro club che sceglie e riconosce a chi,  associazione, ente o società  del Comune di Fiesole o provincia di Firenze , si sia particolarmente distinto nel mantenere e tramandare le tradizioni artigiane locali

Il progetto Quattro Zampe per Amico in interclub con l’intera area medicea  e abbinato alla “1° Esposizione Canina Rotary Area Medicea” ha realizzato un service per il recupero di giovani detenuti che collaboreranno col Canile Rifugio del Comune di Firenze. Ultimo ma non meno importante il service a favore della  Dynamo Camp, un camp di terapia ricreativa strutturato per bambini affetti da gravi o croniche patologie. Il passaggio della Campana chiude l’annata.

 

2011/2012

Orietta Malvisi Moretti, prima donna a ricoprire la carica di presidente del nostro club  per l’annata 2012 2013

Cari amici, difficile, in poche righe  parlare di un’annata Rotary, della quale sono stata Presidente,  … anche solo dovendo ricordare i service  sostenuti, piccola goccia nel mare di un “bisogno” che, naturalmente, va al di là delle capacità di ogni Presidente di Club, fosse anche il più bravo. Comincio con il Coro della Ruota, che pur “avendo cantato per una sola stagione”, durante la sua ,“breve ma intensa vita”,  ha alleggerito le giornate degli  ospiti dell’Istituto per anziani del “Bobolino”, oltre ad intrattenere nelle  diverse manifestazioni, (Festa delle Bandiera compresa), tante persone  rotariane e non.   Coro a parte, poi,  abbiamo adottato classe MUS-E nella scuola S. Tori di Fiesole, anticipando in qualche modo l’emergenza “integrazione” che ora più che mai non riguarda più soltanto le scuole primarie, ma tutta l’Europa e oltre. Abbiamo contribuito anche al service per le Florence Dragon Lady, e  risposto puntualmente anche all’impegno preso, insieme a Giovanni Brajon, mio predecessore, al  service Global Grant 25451,  School of Agricultural Training Project per la costruzione di una scuola in  Uganda. Inoltre,  con il “Torneo di Burraco” e grazie ad un fantastico team di  signore rotariane abbiamo potuto perfino  contribuire al restauro del capitolo  nella parrocchia di S. Domenico.  Infine, accogliendo insieme agli altri club dell’Area Medicea  l’appello del nostro Governatore di allora, Pier Luigi Pagliarani ,  abbiamo istituito il Primo Premio “L’Arte per Abbracciare il Mondo”, rispondendo così all’emergenza terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna Sono state raccolte ben 40 opere di artisti rotariani o parenti di rotariani, donate con generosità sia da artisti già quotati e professionisti, che da semplici “appassionati” o principianti che si sono cimentati sul tema  “L’Acqua” lasciando – è proprio il caso di dirlo – un segno  … ma che dico almeno 40 segni davvero belli,  indelebili e tangibili in quella faticosa ma bellissima annata di Presidenza.

 

2012/2013

L’annata comincia subito con il tradizionale passaggio della campana da Orietta Malvise Moretti al neo presidente Massimo Benvenuti. Si prosegue poi con un altro classico la IX Dragon Cup in interclub con club rotariani e con il Lions Masaccio. Come sempre questa manifestazione diventa un service a favore delle Dragon Lady ( donne operate di tumore al seno).

Si ripristina una vecchia tradizione chiamata “ il Socio si racconta” dove i soci nuovi entrati presiedono una serata parlando delle loro esperienze di vita e facendosi così conoscere da tutti più da vicino.

In settembre poi una nostra delegazione si è recata ad Edinburgo, club col quale siamo gemellati, per celebrare il loro centenario della fondazione. Altro service è stato l’assegnazione  di una borsa di studio in favore di una bambina di dodici anni, Gaia Trionfera, la cui famiglia versava  in gravi condizioni economiche. Questa borsa di studio ha permesso  alla bambina, dotata di indubbio talento naturale, la prosecuzione degli studi presso la celebre Scuola di Musica di Fiesole.

Presso il Palazzo Borghese si è tenuta una bella  conviviale in interclub con vari Rotary dell’area medicea,  serata chiamata “Il Fondo Permanente: Il nostro tesoro nascosto – Una contribuzione per il supporto continuo ai programmi distrettuali”. Hanno partecipato ospiti d’eccezione del Rotary International come il presidente della Fondazione Rotary del Rotary International - Wilfrid J. Wilkinson.

Ancora da ricordare sono stati la manifestazione 4 zampe per amico con borsa lavoro per un giovane detenuto afferente alla casa circondariale M.Gozzini e il progetto denominato Paediatric Infectious Diseases Prevention and Treatment presso il Great Ormond Street Hospital (GOSH) for Sick Children dove la Dott.ssa Elisabetta Venturini, nostra borsista (Global Grant) ha svolto la sua attività di ricerca.

Durante l’annata particolare attenzione è stata dedicata alla formazione Rotary in generale ed in particolare ai giovani del  Rotaract and del RYLA organizzando serate a tema per coinvolgerli sempre di più nelle attività del club.

 

2013/2014

Martedì 2 luglio 2013 Alfredo Coltelli riceve il collare di Presidente per l’anno 2013/2014. Il motto della sua annata è “insieme per realizzare un sogno” un invito a condividere con veri e sinceri amici il sogno di realizzare i valori del Rotary. Nell’annata il club si arricchisce di sei nuovi soci (T. Pratovecchi, C. Bozzalla, M. Bartiromo, E. Cafulli, M. Luongo, M. Musso) e si impegna attivamente nel “Vivere il Rotary, Cambiare le vite” e riceve in riconoscimento dal Presidente Internazionale R. D. Burton l’Attestato Presidenziale con Distinzione 2013/2014 di cui si fregia lo stendardo del Club.

Fra i numerosi service realizzati (Dragon Lady, vicinanza alle famiglie in difficoltà del nostro territorio), spicca il “Progetto Banco Alimentare” in collaborazione con il Rotary Club Area Medicea (donazione di un furgone frigo per il recupero del cibo dalle mense aziendali) e ancora di più il “Progetto Musei di Fiesole a misura di non vedenti” (donazione di oltre 20 pannelli didattico-divulgativi con planimetrie a rilievo e testi in braille per consentire la comprensione dei reperti e dei resti antichi anche alle persone con disabilità visive) per terminare infine con la sponsorizzazione e la costituzione insieme agli Artisti Fiesolani e con il Patrocinio del Comune di Fiesole della prima edizione del Premio Mino da Fiesole dedicato alle arti visive e innovative.

Da non dimenticare la partecipazione attiva al ventennale del Rotary Club Barcellona’92 con il quale il nostro club è gemellato ed il percorso che il nostri soci hanno fatto nel mondo delle religioni monoteistiche guidate dal Rabbino Josef Lavi della Sinagoga di Firenze, dall’Iman di Firenze e Presidente dell’UCOII Ezzedin Elzir e da Padre Bernardo della Basilica di san Miniato a Monte.

 

2014/2015

Martedì 1 luglio- a Villa Montalto Massimo Megli  riceve da Alfredo Coltelli il collare di Presidente per l'anno 2014-2015. Nella stessa serata si è avuto anche il passaggio del Collare tra il Governatore uscente Gianfranco Pachetti ed il Governatore entrante Arrigo Rispoli, nostro socio. Il neo presidente che si definisce il “rappresentante” cioè porta voce dei soci sottolinea il legame di amicizia che ci lega nel Rotary Fiesole, pur guardando al futuro ed alla necessaria evoluzione dell’Associazione con il motto: “Amicizia e Impegno” L’annata è stata caratterizzata da numerose visite a musei e sedi  storiche come  il Museo Ferrari di Maranello,  la sede dell’Harley Davidson a Firenze, una gita in battello sui Fossi di Livorno ed infine una visita guidata in Vaticano alla Tomba di Pietro e in Basilica con il Proto-architetto del Vaticano.

Molteplici e importanti sono stati i service durante l’annata: Dragon Ladies LILT legato al tradizionale evento “"Dalla Dragon alla Iole 8: la sfida continua"

– Sostegno alla Fondazione Tommasino Bacciotti

- Donato un defibrillatore alla Misericordia di Fiesole

- Cure 2 Children correlato al torneo di Burraco

- Partecipazione al restauro di due dipinti a favore del comune di Firenze in collaborazione dei Club Area Medicea

- “La nostra EXPO’ “serata convivale dove si è fornito cibo a famiglie bisognose

– Tra i service internazionali si ricordano:  Aiuto al Nepal per il terremoto - "Service per i bambini di Haiti"

- Progetto per l’Ospedale Pedro de  Elizalde service  - Subvención Global per la CELIACHIA in collaborazione col Club Barcellona (Spagna)  e il Club Ezeiza (Argentina)

 

2015/2016

Martedì 28 giugno c'è stato il passaggio della Campana tra il presidente uscente Massimo megli e il presidente entrante Leonardo Morichi.

La tradizionale edizione dell'XI Dragon Cup ha avuto luogo ad inizio annata, serata dedicata come sempre al service a favore delle Florence Dragon Lady.

Nell'ambito del service "Un progetto in Comune: Fiesole e l'impegno alla sensibilizzazione alla donazione" si è realizzato il progetto della Carta d'Identità per donatori in modo che chiunque rinnovi o chieda la tessera d'identità può dichiarare se è favorevole o meno al trapianto d'organi dopo il decesso.

Il 30 ottobre, per celebrare i 25 anni dalla fondazione è stata ricordata la consegna della Carta Costitutiva con una serata di gala che ha avuto come insuperabile cornice la Galleria della Accademia di Firenze.

 Erano presenti i soci attuali e del passato con i  loro coniugi, gli amici del Club, i Past President, coloro che hanno ricoperto incarichi distrettuali, i Presidenti dei Club gemellati: tutti coloro che in questi anni hanno contribuito a costituire, guidare, sostenere e fortificare il Rotary Fiesole.

 

Dopo la  visita guidata ai capolavori della mostra "L'arte di San Francesco", prorogata in attesa della prossima visita del Papa a Firenze, gli invitati hanno preso posto ai tavoli che, per l’occasione, erano stati collocati nella Galleria dei quadri antichi intorno alla tribuna dalla quale spicca la perfezione scolpita in 5 metri di marmo: il David di Michelangelo.

 

Sotto una delle sculture piu’ famose al mondo ha avuto luogo la cena che è stata accompagnata da brani eseguiti dal Quartetto d’archi “Firenze Classica”.

Un momento di particolare commozione è stato quando ha preso la parola il Past Governor Gennaro Maria Cardinale, all'epoca Rappresentante Speciale per la fondazione e l'avviamento del club, è stato lui la vera anima ispiratrice del Rotary Fiesole, colui che con determinazione ed esperienza ha fatto sì che i princìpi dell'amicizia e del servire divenissero il riferimento del nostro Club. 

La serata si e’ conclusa con un festoso brindisi  e con l’augurio di ritrovarsi  ancora  sotto lo sguardo paziente del David  fra altri 25 anni.

 

2016/2017 

L'annata comincia con il tradizionale passaggio della campana da Leonardo Morichi al neo presidente Michele Taccetti.

- A seguire la classica XII Dragon Cup dedicata al service a favore delle Florence Dragon Lady.
- Sono stati curati i rapporti e condivise serate con vari club dell'Area Toscana 1 ed altri. Importante l'incontro e sodalizio con il Rotary club Napoli con il quale si è realizzato un service incrociato sia a Firenze che a Napoli. Grazie a questo service numerose associazioni hanno promosso l'importanza della donazione e
- sempre in tema di trapianti e donazione è nata prima una collaborazione tra l'Azienda Ospedaliera Careggi e l'ospedale The First Affiliated di Suzhou con il tirocinio di un giovane urologo cinese Hu Linkun e dopo il gemellaggio col club cinese di Suzhou.
- Rivedendo conti e bilancio siamo riusciti ad abbassare la quota sociale.
- Non è mancato il nostro supporto alla Fondazione Tommasino Baciotti.
-Forse la cosa più bella realizzata nell'annata è stata la nascita dell'INTERACT Fiesole che sta crescendo per numero ed entusiasmo. Il presidente Michele porterà sempre nel cuore questo traguardo dedicato a Sandro Fanfani che lo ha fortemente voluto.
- E' stato rinsaldato il rapporto con il club gemellato di ColmarBartholdi (Francia) che è venuto in visita a Firenze ed abbiamo creato un nuovo gemellaggio con il club di Buckhead (Atlanta,Georgia,USA) oltre a quello già citato con Suzhou (Cina).
- Abbiamo cercato di aumentare la visibilità del club sui media tramite carta stampata, social, pagina web, radio, TV locali ma anche patrocinando mostre ed eventi culturali.
- Abbiamo confermato la presenza sul territorio con vari service: Banco Alimentare, Associazione Museo Caruso, Premio Mino da Fiesole, Scuola di musica di Fiesole borsa di studio.
- Altri service distrettuali ci hanno impegnati a favore dei terremotati dell'Umbria, Master Act, No Early Marriage.

- A livello internazionale abbiamo partecipato al service Matching Grant Punta Chica in Argentina per il trattamento dell'ipotermia terapeutica nei neonati.

Grazie all'aiuto del Consiglio e di tutti è stata un'annata ricca di traguardi importanti che ha confermato ciò che era stato prefissato nel programma d'inizio anno.

 

2017/2018

Il presidente uscente Michele Taccetti passa il testimone all'incoming presidente Marta Ghezzi.

Oltre a continuare i tradizionali impegni del club come ad es. la Dragon Cup, la Festa degli Auguri, il Carnevale (in interclub con altri Rotary e con il Lions Brunelleschi)

- Abbiamo contribuito al restauro delle Porte Sante della Chiesa di San Miniato a Monte. Mille anni!!

- Consegnato il Premio San Giuseppe alla bravissima Paola Locchi che ci ha mostrato i suoi meravigliosi lavori di moleria sul cristallo.

- E' stato rinsaldato il rapporto con i nostri gemellati Catalani del R.C.Barcelona92 che abbiamo accolto a Firenze e con i quali siamo andati a Vinci.

- Importante anche la partecipazione al Global Grant per il progetto di prevenzione del cancro mammario attuato insieme al RC Quilmes Oeste, Distretto Rotary 4905, per l'acquisto di un mammografo per la città di Quilmes in Argentina.

- Per approfondire il rapporto tra soci nella convinzione che un club per essere coeso debba conoscersi e conoscere anche le famiglie abbiamo invitato a raccontarsi prima i soci fondatori e a seguire gli altri che si sono alternati durante i caminetti.

- Un passo significativo del processo di familiarizzazione è stata la festa della Befana, organizzata con l'aiuto del nostro Rotaract, una bellissima giornata dell'amicizia con nipoti e figli insieme per una ricorrenza improntata alla famiglia.

- Sono stati dati maggiore spazio e vicinanza ai nostri giovani partecipando ai loro eventi come quello di ottobre al Centro Ippico Toscano, evento benefico intitolato. "Chi si assomiglia si piglia".

- Siamo riusciti a far partecipare un nostro rotaractiano al programma RYLA (Rotary Youth Leadership Awards), esperienza intensiva di leadership per giovani tra i 14 e i 30 anni.

- Da ricordare la seconda edizione del Masteract: "Conoscere per crescere", anche quest'anno ha avuto una buona partecipazione di giovani rotaractiani e non.

- Una bella serata quella dedicata alla borsista Jessica Viti che ci ha parlato della sua esperiena ad Edimburgo dove grazie al Rotary ha concretizzato il progetto "Stop HPV".

Un 'annata ricca di incontri con ospiti interessanti che ci hanno arricchito e fatto riflettere.

 

2018/2019

La nuova annata è iniziata con le nozze del Presidente incoming Arrigo Brandini con la sig.ra Aba albertini, anche lei rotariana di San Benedetto del Tronto dove si è svolta la cerimonia nuziale, partecipata da vari soci rotariani.

Il passaggio della Campana, leggermente posticipato causa nozze si è tenuto nella nostra sede di Villa Viviani tra la presidente Marta Ghezzi e Arrigo Brandini.

- In settembre abbiamo ospitato un assessore del comune di Genova a cui è stato dedicato un service in aiuto della ricostruzione del crollato ponte Morandi.

- In ottobre in collaborazione con Ispro, Lilt ed in interclub con altri sei R.C. dell'Area Fiorentina, in piazza Annigoni a firenze è stato allestito uno stand dove si prestavano servizi gratis sulla prevenzione senologica ed oculistica.

- Il R.C. Barcelona92, con noi gemellato, ci ha invitati per festeggiare insieme il 25ennale della loro fondazione e nel contempo è stato realizzato un nuovo gemellaggio col R.C. Ezeiza in Argentina.

- A dicembre con i nostri giovani del Rotaract e dell'Interact abbiamo organizzato un torneo di Biatlon (ping pong e calcio-balilla), e seguire nel mese la consueta festa degli Auguri preparata con tanta cura dal Presidente e dalla consorte.

- Il nuovo anno è cominciato con II edizione della Festa della Befanadove tra giochi e intrattenimenti per i più piccoli si è riusciti ad aiutare qualche famiglia bisognosa delle Caldine.

- In febbraio in interclub con R.C. Firenze e R.C. Michelangelo si è tenuta la III edizione del MasterACT col coinvolgimento di tanti giovani.

Nello stesso mese una serata al Teatro dell'Opera di Firenze organizzata da tutti i Club dell'area Fiorentina per raccogliere fondi a favore di "Un ponte per Genova".

Infine Come da tradizione la festa di Carnevale, organizzata con altri Rotary dell?Area Fiorentina allo scopo di ricavare fondi per la Onlus Voa-Voa "Amici di Sofia"

- In marzo l'annuale premio San Giuseppe è stato assegnato all'antica fornace di Luigi Mariani all'Impruneta.Un riconoscimento che si attribuisce a persone o attività della nostra area allo scopo di promuovere e diffondere lo spirito rotariano del servire il prossimo.

- Rotary Coast to Coast, raduno nazionale di appassionati di auto d'epoca, evento finalizzato a raccogliere fondi destinati ai terremotati del centro Italia, nonchè a promuovere la conoscenza e l'amicizia tra rotariani di diversi club in tutta Italia.

A chiusura dell'annata la cerimonia del passaggio della Campana tra il presidente uscente Arrigo Brandini e la incoming Maria Claudia Bianculli.

 

 

2019/2020

Il 25 giugno 2019 Maria Claudia Bianculli riceve il collare di Presidente per A.R. 2019-2020 da Arrigo Brandini. Il motto scelto per l’annata è “Insieme per il Rotary” che rispecchia la volontà di unire diversi Rotary Club dell’area fiorentina e non solo, per il raggiungimento di diversi Service, Distrettuali e Globali  insieme anche a Rotary Club di altri paesi.

-L’annata prende il via con la tradizionale Dragon Cup, Service a favore delle Dragons Ladies,  a cui ha partecipato la nostra famiglia rotariana ed altri 10 Rotary Club dell’area fiorentina.

-Ad ottobre in Piazza Santa Croce abbiamo organizzato Il Service Distrettuale di prevenzione senologica ed oculistica a cui hanno aderito diversi nostri soci come volontari ed altri 5 Rotary Club dell’area fiorentina.

-Per la giornata “End Polio Now” abbiamo partecipato, insieme a tutti i Rotary dell’area fiorentina e metropolitana, all’organizzazione di un concerto al Teatro Verdi il cui ricavato è stato inviato alla Fondazione Rotary.

-I Service sono proseguiti e per la Festa degli auguri grazie ad una ricchissima lotteria, abbiamo dato il nostro appoggio alla Fondazione “Bacciotti” ed a “Gocce di vita”.

-Così come grazie alla Festa di Carnevale, abbiamo ottenuto una raccolta fondi il cui ricavato è andato a sostegno della Fondazione “Ass.C.A.” (Associazione per le cerebrolesioni acquisite), alla serata hanno partecipato i nostri amici del  Lyons Brunelleschi ed il R.C. Lorenzo Il Magnifico.

-Come Global Grant abbiamo sostenuto una borsista negli Stati Uniti insieme al R.C. di San Francisco; abbiamo fatto pervenire insieme ad altri 3 Rotary Club dell’area fiorentina un respiratore ed uno schermo multi parametrico all’Ospedale Pirovano nella cittadina di Tres Arroyos in Argentina insieme al R.C. locale;  insieme al Rotary C. di Ezeiza, sempre in Argentina ed ai Rotary Club di Prato, abbiamo acquistato del materiale sanitario per donarlo all’ospedale di Ezeiza per affrontare l’emergenza Covid  ed inoltre abbiamo avviato la formazione di 60 insegnanti in inglese per le scuole elementari nella cittadina di Malang in Indonesia.

-Durante l’annata le conviviali sono state numerose, ad iniziare da quella in cui abbiamo accolto il Rotary Club di Atlanta Buckhead, gemellato con noi, che è venuto a visitarci con una delegazione di più di 30 persone. Si sono succedute le serate in Interclub dove diversi relatori ci hanno parlato di arte, medicina, sport, ecc.

-Le nostre azioni improntate di spirito rotariano ed i diversi Service che ci avevano accomunato hanno avuto una battuta d’arresto ad inizio marzo quando l’emergenza per la pandemia del Covid-19 ci ha obbligato a rinchiuderci ed isolarci.

-Nonostante tutto siamo ripartiti e liberamente abbiamo dato il nostro contributo a sostegno del Pronto Soccorso di Careggi ed all’inizio della crisi sanitaria, abbiamo donato diversi tipi di mascherine al Comune di Fiesole ed alla Misericordia locale.

-Abbiamo cominciato a riunirci online, invitando diversi relatori che ci hanno dato la loro disponibilità per parlarci di diversi temi.

-A giugno abbiamo potuto fare il Passaggio della Campana in persona ed è stata una grande allegria poterci rincontrare nuovamente.

Ringrazio di cuore tutto il Consiglio ed i soci che mi hanno aiutato in quest’annata nel raggiungimento degli obbiettivi che mi ero preposta. E’ stata un’annata intensa, dalla serata gremitissima ai canottieri per la Dragon Cup, dove la nostra squadra ha vinto ancora e dove abbiamo avuto anche lo spettacolo dell’eclisse di luna, ai fuochi per Sant’Ermete, alla bellissima gita per la Biennale a Venezia, alle numerose ed affollate serate in Interclub tra cui quella Argentina con i ballerini di Tango e tantissime altre…. E’ stata un’annata dove l’amicizia rotariana tra i soci e la collaborazione tra i diversi Club dell’area fiorentina ha dato i suoi risultati: “Insieme per il Rotary” dimostrando che nonostante la pandemia, insieme si possono ottenere grandi risultati! 

 

 

 

 

 

 

 

Powered by Hiho SRL
Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI